IL PRIMO E UNICO PORTALE IN ITALIA DEDICATO AI GATTINI NEONATI, IN SVEZZAMENTO E IN CRESCITA

Adottare un gattino > Adozione

La truffa del pedigree del gatto e il costo

Il pedigree del gatto che costo ha? Meglio un gatto con o senza il pedigree? Stai per comprare un gattino di razza e ti chiedono:

Lo vuoi con o senza Pedigree?

Ma che differenza di prezzo c'è?

A sentire certi allevatori la differenza è in genere di centinaia di euro!

Chi vuole acquistare un gattino di razza e non deve farne ne’ un riproduttore, ne’ un campione di esposizioni feline, si limita a pensare che di fatto di quel pedigree lui non se ne fa nulla e quindi tanto vale risparmiare quelle centinaia di euro.

Attenzione: non funziona esattamente così!

Se desideri acquistare un gattino di razza, non comprare mai da chi ti dice che il Pedigree costa centinata di euro.

Facciamo chiarezza sul Pedigree del gatto e il costo

Il Pedigree e’ l’unico documento che attesta la provenienza del gattino e certifica che sia effettivamente un gatto di razza (un gatto senza Pedigree non è un gatto di razza e ha lo stesso valore di un gatto comune).

pedigree gatto costo

Il Pedigree è rilasciato da ANFI (Ass. Nazionale Felina Italiana) la quale regolamenta la selezione di animali SANI e non portatori di malattie genetiche

Il Pedigree deve essere richiesto dall’allevatore entro 30/40 giorni dalla nascita del gattino e a lui costa dai 13 ai 20 €!!! 

Non si può ottenere da ANFI un Pedigree su richiesta del singolo acquirente, il Pedigree per quella cucciolata c’è o non c’è.

Il costo del pedigree NON E’ SIGNIFICANTE per l’allevatore, anzi e’ irrisorio se paragonato a tutto il resto! 

Quando un allevatore, o un negozio o un privato, ti dice che, se vuoi il Pedigree, questo ti costerà 200-300 € in più, salutalo e cerca un allevatore SERIO che proponga di prassi i suoi gattini già corredati di Pedigree.

Il Pedigree del gatto non è solo un costo ma è una garanzia anche per mamma gatta e gattini

L’ANFI infatti stabilisce regole ben precise per chi alleva gatti, quali il numero di gravidanze, l’età minima del primo parto ecc. Chi alleva senza fornire Pedigree, non rispetta alcuna regola e solitamente non rispetta il benessere e la salute dei gatti riproduttori e dei cuccioli. 

L’ANFI stabilisce che nessun gattino deve essere separato dalla madre o ceduto al nuovo proprietario prima delle 12 settimane di vita e prima di aver completato il ciclo vaccinale.

Capisci quindi che se: 

  • i genitori non sono visibili da chi acquisterà il gattino
  • ti propongono gattini con pagamento di Pedigree extra
  • il gattino ha meno di 12 settimane
  • il gattino ha un costo decisamente inferiore al prezzo di mercato per quella razza 

potrebbe trattarsi di un animale di provenienza illecita. 

Non alimentare mercati illeciti e nascite non sottoposte a controlli adeguati

L'articolo 712 del Codice Penale punisce l'incauto  acquisto. Ovvero la condotta di chi comperi, senza accertarne la provenienza, cose che per la loro qualità o per la condizione di chi la offre o per l'entità del prezzo, devono dare adito a sospetti circa l'illecita provenienza.  

La tua fretta e la tua buona fede premiano l’illegalità e lo sfruttamento degli animali. Essi vivono e crescono in condizioni disumane, affrontano viaggi al limite della sopravvivenza e generalmente arrivano ammalati o con predisposizione a gravi problemi futuri, fisici e comportamentali.

Questi allevamenti illegali e abusivi nascono e prosperano solo grazie alla domanda di gattini di razza a basso costo. Non renderti complice di questi traffici illegali.

Allo stesso modo, un privato che possiede un gatto di razza e lo fa riprodurre con lo scopo di guadagnarci o perchè "è bella l'esperienza della cucciolata", non valuterà una riproduzione attenta ad evitare tare genetiche e comportamentali, nè possiederà le competenze per una corretta gestione della cucciolata, della socializzazione ecc.

Se vuoi acquistare un gattino di razza, informati accuratamente sulla sua provenienza. Rivolgiti alle Associazioni Feline di Razza, chiedi sempre il rispetto delle regole ANFI e di vedere i suoi genitori. 

Ricorda inoltre che un Pedigree stabilisce regole precise in base a quale sia l'età giusta per separare un gattino dalla mamma. Leggi questo mio articolo per avere informazioni precise in merito.

Chi sono

 

Sono Ilaria, dal 2014 mi occupo di gattini neonati e in crescita. Non ho mai creduto nelle frasi quali “la natura deve fare il suo corso” o “senza mamma non ha speranze”.

C’è quasi una rassegnazione al fatto che una parte dei gattini neonati sia destinata a non sopravvivere.

Sono una Consulente certificata in comportamento felino e una studiosa appassionata di gattini, con una ampia esperienza in merito. Ho creato il primo e unico portale in Italia dedicato al mondo dei gattini in crescita, dove ho raccolto informazioni utili che possono aiutare a ridurre i tassi di mortalità dei gattini e consigli pratici per chi li accudisce. Non sono un medico veterinario, al quale ti consiglio di rivolgerti per ogni problematica del tuo gattino.

 

DISCLAIMER:

Ogni articolo è puramente informativo, non sono un medico veterinario e non ho la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari, né realizzare alcun tipo di diagnosi.

In nessun caso le informazioni racchiuse in questo blog informazioni possono costituire indicazione di un trattamento possibile o la prescrizione di un trattamento medico oppure sostituire la visita e/o il rapporto diretto con un veterinario. Prima della somministrazione di qualsiasi farmaco o in presenza di qualsiasi tipo di malessere invito il lettore a contattare prontamente il veterinario.

Eventuali decisioni prese dal lettore sulla base delle informazioni riportate in questo blog, sono assunte in piena autonomia decisionale e a proprio rischio. Qualora il gatto stia male, invito sempre a contattare immediatamente il veterinario.

Tutte le informazioni del sito laryeilmondodeigattini.it derivano da esperienze personali, informazioni raccolte da studi clinici e/o articoli scientifici di pubblico dominio, da fonti bibliografiche citate o da materiale di libera consultazione sul web, pertanto sono da intendersi esclusivamente a scopo informativo, senza essere in alcun modo legalmente perseguibili e quindi non si accettano responsabilità per danni derivati dall’uso di queste informazioni. I contenuti del sito sono da intendersi come approfondimento culturale: non sostituiscono la diagnosi e il rapporto diretto con un veterinario.

 

 

 

 

Ultimi articoli