IL PRIMO E UNICO PORTALE IN ITALIA DEDICATO AI GATTINI NEONATI, IN SVEZZAMENTO E IN CRESCITA

Salute dei gattini

Gattini in inverno e vitamina D

Quando il freddo arriva è importante non sottovalutare la sua pericolosità per i gatti molto giovani (e per i gatti adulti più deboli ovviamente!).

I gattini nati alla fine della stagione riproduttiva, si trovano ad affrontare il loro primo inverno già a 2-3 mesi di età. Il loro sistema immunitario non è ancora del tutto competente e l'esposizione a basse temperature può causare uno stress fisico e di conseguenza dare origine a patologie varie.

Per i gattini il mio consiglio è di tenerli sempre in casa durante il loro primo inverno di vita, e quindi di non far uscire i gattini, abituati a vivere all'interno, che abbiano meno di 6/8 mesi. Più sono piccoli di età e più sono gracili dal punto si vista fisico, tanto più dovrai essere scupoloso in tal senso.

I gattini che vivono liberi e il pericolo dell'inverno

I gattini nati liberi a settembre/ottobre, sono spesso destinati a sviluppare importanti patologie a carico dell'apparato respiratorio, con una mortalità elevata. Se possibile andrebbero recuperati, entro le 7/8 settimane di libertà e accuditi in un luogo temperato. In alternativa è necessario monitorarli attentamente ed intervenire con appropriate cure veterinarie alla prima sintomatologia e andranno predisposte per loro adeguati ripari, ben isolati e imbottitura di paglia.

Abbronzatura invernale

Per i gattini che vivono solo in casa, ricorda che è importante permettere loro di prendere un po' di sole! 
La vitamina D, che agisce su vari organi, sull'apparato osseo e stimola l'attività immunitaria, e viene prodotta attraverso l'esposizione ai raggi solari: la sua carenza nel cucciolo può portare a rachitismo, problemi alla formazione dei denti e, in generale, ossa fragili e deformi. 
E' sufficiente un'esposizione di 5-10 minuti ai raggi solari, ogni giorno, per mantenere un buon livello di vit. D e io ti consiglio di esporre il gattino solo nelle ore centrali della giornata, durante i mesi invernali. 
Puoi farlo giocare tenendolo esposto ai raggi che entrano attraverso una finestra (con i vetri aperti), in modo che il gattino non si raffreddi eccessivamente, soprattutto se piccolo. I vetri delle finestre, infatti, non fanno passare i raggi UVB. Far entrare e uscire il gattino da casa non e' una scelta vincente che, con gli sbalzi di temperatura, potrebbe sviluppare malattie a carico delle vie respiratorie. 

Ricorda che, anche se il tempo e' nuvoloso, una parte di raggi UV passa comunque attraverso le nuvole! 
Se non hai modo di esporlo ai raggi vicino ad una finestra, puoi portarlo sulla soglia di casa avvolto da una copertina che lasci uscire la zona della testa, la quale andrà esposta al sole. Ovviamente, il tutto deve avvenire nella massima sicurezza, quindi valuta che non ci sia la possibilità che il gattino, colto da enfasi o da improvviso spavento, possa scappare e magari finire direttamente in strada. 

Alimentazione per evitare la carenza di vitamina D

Durante l'inverno, tuttavia, i gattini che vivono solo in casa possono andare incontro a carenze di vitamina D e, generalmente, per ovviare a questo problema, gli alimenti per gattini sono addizionati di vitamina D per garantirne un adeguato apporto durante la crescita: ti consiglio di leggere sempre bene l'etichetta e soprattutto di scegliere sempre  cibi "Kitten" e di alta qualità per il tuo gattino!

Chi sono

 

Sono Ilaria, dal 2014 mi occupo di gattini neonati e in crescita. Non ho mai creduto nelle frasi quali “la natura deve fare il suo corso” o “senza mamma non ha speranze”.

C’è quasi una rassegnazione al fatto che una parte dei gattini neonati sia destinata a non sopravvivere.

Sono una Consulente certificata in comportamento felino e una studiosa appassionata di gattini, con una ampia esperienza in merito. Ho creato il primo e unico portale in Italia dedicato al mondo dei gattini in crescita, dove ho raccolto informazioni utili che possono aiutare a ridurre i tassi di mortalità dei gattini e consigli pratici per chi li accudisce. Non sono un medico veterinario, al quale ti consiglio di rivolgerti per ogni problematica del tuo gattino.

 

DISCLAIMER:

Ogni articolo è puramente informativo, non sono un medico veterinario e non ho la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari, né realizzare alcun tipo di diagnosi.

In nessun caso le informazioni racchiuse in questo blog informazioni possono costituire indicazione di un trattamento possibile o la prescrizione di un trattamento medico oppure sostituire la visita e/o il rapporto diretto con un veterinario. Prima della somministrazione di qualsiasi farmaco o in presenza di qualsiasi tipo di malessere invito il lettore a contattare prontamente il veterinario.

Eventuali decisioni prese dal lettore sulla base delle informazioni riportate in questo blog, sono assunte in piena autonomia decisionale e a proprio rischio. Qualora il gatto stia male, invito sempre a contattare immediatamente il veterinario.

Tutte le informazioni del sito laryeilmondodeigattini.it derivano da esperienze personali, informazioni raccolte da studi clinici e/o articoli scientifici di pubblico dominio, da fonti bibliografiche citate o da materiale di libera consultazione sul web, pertanto sono da intendersi esclusivamente a scopo informativo, senza essere in alcun modo legalmente perseguibili e quindi non si accettano responsabilità per danni derivati dall’uso di queste informazioni. I contenuti del sito sono da intendersi come approfondimento culturale: non sostituiscono la diagnosi e il rapporto diretto con un veterinario.

 

 

 

 

Ultimi articoli