Accoppiamento e sterilizzazione > Mamma gatta

Sterilizzazione del gatto maschio: perchè sì!

Molto spesso quando parlo con il proprietario di un gatto maschio mi sono sentita dire che “non serve sterilizzarlo, tanto lui si fa la sua vita e non da’ problemi”. 

Proseguendo col discorso, nel 99,9 % dei casi vengo a sapere che il gatto: 

  • Spesso si allontana da casa, anche per giorni
  • Spesso torna a casa ferito 
  • Spesso (almeno relativamente ai proprietari più accorti) bisogna portarlo dal veterinario per ascessi o infezioni dovute alle ferite, spendendo nel complesso cifre considerevoli
  • Nessuno ha mai testato questi maschi per Fiv /FeLV 
  • Nessuno si e’ mai preoccupato di quali gatte vadano a mettere incinta i loro maschi. 

Se il tuo maschio fosse sterilizzato non si allontanerebbe da casa con il solo scopo di lottare con altri maschi adulti per conquistare l’accoppiamento con la femmina in calore di turno. 

Durante i combattimenti i gatti si confrontano con altri maschi spesso infetti di Fiv o FeLV.

Fiv sta per Sindrome da immunodeficienza felina, che nulla ha a che vedere con quella dell’uomo quindi non e’ contagiosa per le persone, ma.... si! E’ altamente contagiosa tra i gatti maschi non sterilizzati

La prima causa di trasmissione della Fiv e’ proprio durante questi litigi per accoppiarsi. 

Non bastasse la Fiv, c’è anche la FeLV (Leucemia Felina), che si trasmette tra i gatti attraverso saliva, sangue e secrezioni, ovvero tramite la lotta o l'accoppiamento.

Se pensi che il tuo gatto maschio non sia a rischio di contrarre queste malattie, purtroppo devo deludere le tue aspettative: nel nostro territorio Fiv e FeLV sono ben presenti.

Sterilizzare il tuo gatto entro gli 8/9 mesi di età inibisce semplicemente l’istinto a riprodursi. Non sara’ mai spinto a litigare furiosamente con un altro maschio per potersi accoppiare. 

So che qualcuno penserà che “non e’ giusto, e’ contro natura, povero maschio ecc...” ma i gatti non sono uomini e non mi risulta che la maggior parte degli uomini esca ogni sera per essere picchiato a sangue da altri rivali allo scopo di potersi accoppiare, rischiando di prendere l’AIDS. I paragoni fatti dal punto di vista dell’uomo sono insensati in partenza.

Sterilizzare il tuo gatto maschio e’ un atto di amore e di responsabilità: 

  • sia verso di lui, per proteggerlo 
  • sia verso quei gattini che davvero non dovrebbero nascere. 

chi sono

Sono Ilaria, dal 2014 soccorro gattini neonati orfani o abbandonati. Studio tutto ciò che riguarda la loro crescita e mi sto formando come consulente in relazione felina per curare con attenzione il loro sviluppo comportamentale. Questo blog vuole essere un piccolo spazio in cui racchiudere quante più informazioni possibili sul piccolo, delicato e meraviglioso mondo dei gattini.

Ultimi articoli