Come ospitare gattini > Ospitare gattini in difficoltà

Lo spazio per i gattini di 3 – 5 settimane

Nella fascia di età dalle 3 alle 5 settimane, per un gattino avvengono grandi cambiamenti:

  • si muove sempre di più, dai piccoli passi alle corsette
  • attorno ai 21 giorni inizia ad approcciarsi all'uso della lettiera
  • attorno ai 30 giorni inizia a mangiare cibo solido

bisogna quindi predisporre uno spazio raccolto e protetto con, a portata di zampa, tutto ciò che occorre al gattino in questa fase.

Tieni presente che, se hai trovato il gattino a questa età, considera un periodo di quarantena, in quanto, un gattino raccolto dalla strada, non arriva corredato di libretto delle vaccinazioni), spesso ha parassiti esterni o intestinali (o entrambi) e inoltre potrebbe già manifestare o incubare alcune gravi malattie infettive. Quindi quarantena è la parola d’ordine!

Trovi tutte le info per organizzare la quarantena cliccando QUI.

Lo spazio da dedicare la gattino in questa fascia di età dovrà essere: termoregolabile, delimitato, sicuro e disinfettabile. E’ impensabile lasciare un gattino così piccolo girovagare liberamente per la stanza o, peggio, per la casa, se non in pochi momenti in cui non si siano presenti più persone e deve essere sotto la tua costante supervisione: un gattino così piccolo può essere accidentalmente calpestato con estrema facilità, con danni mortali.

Come organizzare il suo spazio

Dobbiamo predisporre per loro uno spazio in cui trovino posto: una cuccia, dei giochi, le ciotole e la lettiera. Deve essere uno spazio facilmente lavabile e disinfettabile. In questa fase i gattini imparano a usare la lettiera e a mangiare da soli e alcuni di loro sporcano e si sporcano davvero parecchio!

Per gattini fra le 3 e le 5 settimane di età, abbiamo diverse soluzioni.

Trovo molto pratici i box pieghevoli come questo:

si possono lavare e pulire facilmente, possono essere trasportati in modo molto comodo e quando non li utilizzi occupano poco posto.

Sono fantastici anche i divisori in acetato, ma considera che i gattini dalle 7 settimane in poi riusciranno a saltare fuori facilmente.

Oppure puoi utilizzare i box tipo conigliere, ce ne sono di diverse dimensioni, per 3-4 gattini serve una lunghezza minima di almeno 1 mt.

Per aumentare lo spazio all’interno della conigliera, io predispongo anche uno scatolone in modo che crei un soppalco dove poter dormire o giocare.

Se non hai un box di questo genere, in emergenza, puoi usare il box doccia: è lavabile, disinfettabile, è già chiuso a prova di fuga! Se hai solo una doccia, puoi mettere i gattini in un trasportino mentre la usi, poi asciughi tutto molto bene e li risistemi nel box doccia!

In ognuna di queste soluzioni, allestisci in questo modo:

  • Sul fondo metti dei telini monouso o asciugamani/copertine che cambierai ogni giorno e laverai ad alte temperature (> 60°).
  • Da un lato sistema la lettiera, dall’altro la cuccia (va benissimo anche uno scatolone che sostituirai se dovesse sporcarsi) e le ciotoline.
  • Lascia alcuni giochini a disposizione, sia a terra che appesi.
  • Dentro alla cuccia metti una fonte di calore, facendo in modo che rimanga anche uno spazio più fresco, dove il gattino possa spostarsi.

Spazi così ristretti vanno chiaramente puliti molto frequentemente: pulisci sia prima che i gattini mangino, sia poco dopo che hanno finito di mangiare (e di usare la lettiera), in modo che il box resti pulito più a lungo.

Se in questo periodo stai ospitando i gattini in quarantena, disinfetta una volta al giorno le attrezzature, il box e lava tutti i tessuti ad alte temperature. QUI trovi istruzioni su come procedere a gestire la quarantena e QUI trovi informazioni per disinfettare adeguatamente lo spazio del gattino.

In questa fase di età i gattini hanno la finestra di socializzazione completamente aperta nei confronti di altre specie: si creano in questo periodo le basi solide per socializzare con le persone, per questo motivo è fondamentale trascorrere molto tempo con loro, accarezzandoli, coccolandoli, manipolandoli con dolcezza, giocando con loro, facendogli incontrare persone di età diversa e ascoltare rumori diversificati (senza spaventarli), fermo restando che ogni interazione dovrà essere "catalogata" dal gattino come esperienza positiva.

chi sono

Sono Ilaria, dal 2014 soccorro gattini neonati orfani o abbandonati. Studio tutto ciò che riguarda la loro crescita e mi sto formando come consulente in relazione felina per curare con attenzione il loro sviluppo comportamentale. Questo blog vuole essere un piccolo spazio in cui racchiudere quante più informazioni possibili sul piccolo, delicato e meraviglioso mondo dei gattini.

Ultimi articoli